come spiegare il Coronavirus ai bambini
Come spiegare il Coronavirus ai bambini
in ,

Come spiegare il Coronavirus ai bambini

Alcuni consigli su come far capire ai bambini che cos’è il Coronavirus

In questo momento così difficile i genitori si trovano davanti alla necessità di spiegare il Coronavirus ai loro bambini, che di punto in bianco hanno iniziato a vivere una realtà diversa dal solito.

I bambini si stanno domandando come mai non possono più fare sport e andare al parco a giocare con gli amici. Una domanda ricorrente è perché non possono più far visita agli amati nonni, che rappresentano una figura fondamentale per la loro crescita.

Sono domande apparentemente semplici, ma non è così.  E’ molto difficile, infatti, spiegare il Coronavirus ai bambini. D’altronde è importante far capire loro che cos’è una pandemia e perché ci  troviamo a passare così tanto tempo in casa.

Come parlare ai bambini del Coronavirus

Quando parlate ai vostri bambini del Coronavirus dovete utilizzare alcune accortezze. E’ molto importante che loro non si spaventino e che si sentano protetti. Cercate di evitare che ascoltino i telegiornali, non devono sentire notizie angoscianti ed aver paura per il futuro. Piuttosto parlate con loro del fatto che in tutto il Mondo ci sono medici e scienziati che stanno lavorando per un vaccino, ma intanto ci chiedono di stare a casa, per stare al sicuro.

In questa situazione gli adulti devono stare attenti a controllare l’ansia quando parlano con i bimbi o quando sono a contatto con loro. I bambini sono molto recettivi e captano le vostre emozioni

 

 E’ importante poter parlare ai bambini in modo tranquillo e diretto, trovando il giusto equilibrio tra le spiegazioni di cosa sta accadendo e l’insegnamento delle norme base per la prevenzione del contagio. Ma soprattutto, è indispensabile riuscire a trasmettere fiducia. Anche perché i piccoli non aspettano le spiegazioni degli adulti per interpretare il mondo, ma si creano una loro personale idea. Per questo è fondamentale parlare con loro, anche per evitare che la loro idea si formi sbagliata o confusa

 

 

Coronavirus raccontato ai bambini
Come spiegare il Coronavirus ai bambini

Spiegare ai bambini cos’è un virus

La prima cosa da fare di fronte alle domande dei bambini è iniziare a parlare con loro, in maniera semplice e rassicurante.

Potete iniziare innanzi tutto a spiegare che cos’è un Virus ,senza descriverlo in maniera negativa. La cosa più importante è non spaventarli, ma mantenere alta la loro attenzione.

Dite loro che esistono tanti Virus e che il Coronavirus è simile al Virus dell’influenza, che causa tosse, raffreddore e febbre. Sottolineate che è un Virus diverso dagli altri ed i medici non lo conoscono, quindi non hanno ancora le medicine per poterlo curare.

Come si trasmette il Coronavirus

E’ importante affrontare  l’argomento del contagio, ovvero, far capire ai bambini che il Coronavirus si trasmette attraverso la saliva. Chiarite con loro che questo Virus non si trasmette solo tramite starnuti e tosse, ma anche parlando ed utilizzando bicchieri e posate dei loro amici. Così avrete modo di spiegare anche perché gli adulti sono costretti a portare le mascherine ed impareranno le piccole regole per evitarne la trasmissione con i loro compagni di scuola.

Parlando di contagio, ovviamente, è importante spiegare ai bambini l’importanza di lavare spesso le mani e di evitare di toccare occhi, naso e bocca con le mani stesse.

Ricordate, inoltre, ai bimbi di utilizzare dei fazzolettini usa e getta per soffiarsi il naso e di buttarli nel secchio della spazzatura subito dopo averli utilizzati.

 

 

 

Raccontare il Coronavirus con una favola

Un modo facile e molto utile per spiegare il Coronavirus ai bambini è quello di introdurre loro l’argomento attraverso una fiaba.

Ci sono, inoltre, molti video ideati proprio per descrivere il Coronavirus ai bambini. Sono dei cartoni animati che, attraverso un linguaggio adatto ai più piccoli, descrivono la situazione attuale, senza spaventarli, ma dando loro tutte le informazioni necessarie e anche le regole di buon comportamento per limitare il contagio.

Bambini che raccontano il Coronavirus ai bambini

Chi meglio di un bambino può spiegare il Coronavirus ai bambini? Loro hanno la giusta spensieratezza, un linguaggio semplice e rassicurante. Se avete la possibilità di far parlare i vostri bambini con un fratellino, una sorellina, dei cugini più grandi, sarebbe una soluzione ideale. Non dimenticate, infatti, che i bimbi ripongono tanta  fiducia nei bambini più grandi, cercano di imitarli e seguono spontaneamente i loro consigli, per loro sono un esempio importante da seguire.

Tutti i genitori stanno vivendo un momento difficile ed hanno un compito molto importante ora: rassicurare i loro bambini, farli divertire e proteggerli sia fisicamente che psicologicamente.  Affrontare un’emergenza del genere non è facile, ma grazie alla vostra presenza e al vostro amore permettete ai vostri figli di vivere questa situazione quasi come fosse normale.

Se questo articolo ti è piaciuto e ti è stato utile, salvalo e condividilo, così anche altre mamme e altri papà potranno prenderne spunto.


Tagcloud:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Bambini nel lettone

Post-parto ai tempi del Coronavirus

Dalla gravidanza alla nascita, anche quando è indesiderata